Normativa SIAE per i supporti di memorizzazione

30/05/2014

Per garantire l’autenticità dei supporti, la legge ha decretato che a ogni materiale contenente programmi per elaborare e multimediali - come CD, cassette, DVD - di base a carattere creativo debba essere apposto un determinato contrassegno.
Tale vidimazione ha come obbiettivo quello di attestare la validità quindi l’autenticazione di tale supporto e distinguere il prodotto legittimo da quello pirata. Il compito di contrassegnare è stato affidato alla SIAE (Società Italiana Autori ed Editori), che da anni si occupa di assegnare ai supporti il “bollino SIAE” e di combattere la pirateria. Vediamo insieme quali sono le caratteristiche di questo bollino.
Innanzitutto è irriproducibile e non può essere rimosso;
E’ metallizzato, perciò non fotocopiabile né scannerizzabile, e contiene elementi anticontraffazione non rilevabili a vista;
Il logo SIAE è stampato con un particolare inchiostro termoreagente;
Contiene di norma molteplici informazioni (titolo, nome del produttore, tipo di supporto…).
Costi e sanzioni
Ogni contrassegno SIAE costa attualmente 0,0310 Euro però tale importo è ridotto a 0,0181 Euro per i bollini da apporre sui supporti gratuiti o in abbinamento editoriale. Ma quali sanzioni sono riservate a chi vende, noleggia, proietta in pubblico opere senza il bollino SIAE? La pena è la reclusione da sei mesi a tre anni e una multa che va da 2.582,00 a 15.493,00 Euro. La stessa pena si applica anche a coloro che duplicano abusivamente film, canzoni e vari elaborati, a scopo commerciale e di guadagno. La stessa sorte spetta anche a coloro che acquistano materiale contraffatto, e la pena è una multa di 154,00 Euro.

Per maggiori informazioni visitate il sito www.siae.it oppure rivolgetevi a Phonoplast se cercate duplicazione di CD, DVD, Bluray coperti dalla normativa SIAE. 

Valentina Lagorio