HOME
INDICE
ACQUISTI

Elenco Aziende - AziendeSubito.it
GRUPPO NATURALISTICO GRAFFIGNANA
La volpe vulpes vulpes
MAMMIFERI
HOME UCCELLI INSETTI RETTILI FLORA FUNGHI
volpe
La Volpe vulpes vulpes
volpe

SCHEDA3

LA VOLPE


Vulpes vulpes

La volpe
Una narrazione favolistica che iniziò con Fedro ed è proseguita fino ai giorni nostri con la creazione di fantasiosi personaggi quali: Zorro ( la volpe in spagnolo), paladino dei peones californiani; all'astuto Fox ( la volpe in inglese), personaggio dei fumetti degli anni '60. Anche la fantasia di Walt Disney si è avvalsa della volpe per interpretare il personaggio di Robin Hood dei cartoni animati. Favole e pregiudizi che hanno contribuito ad offuscare la vera identità della volpe. E' l'opportunismo (confuso con l'astuzia) la maggior dote della volpe, che evolvendo particolari meccanismi adattativi ha potuto diffondersi ovunque, colonizzando gli ambienti più svariati e impossibili: dalle gelide tundre artiche agli inospitali e torridi deserti nordafricani.L'aerale in cui vive è vastissimo, in Europa la volpe è presente dalla penisola scandinava al Mediterraneo, in Africa nordorientale, in gran parte dell'Asia, in nordamerica fino al Messico.La conseguenza di una diffusione così vasta ella volpe è quella di aver maturato una notevole variabilità. Infatti oggi conta ben 48 diverse sottospecie, con uno spiccato polimorfismo. A dispetto della classificazione nell'Ordine dei carnivori, la volpe è da considerarsi un onnivoro. Le abitudini alimentari estremamente variabili e flessibili le permettono di alimentarsi con piccoli mammiferi, uccelli, pesci, rettili, anfibi e invertebrati; anche la frutta matura fa parte della sua dieta. é altres" un'assidua frequentatrice delle discariche abusive. La straordinaria frugalità alimentare consente alla volpe di sopravvivere a lunghi periodi di digiuno. A causa della sua natura la volpe è stata sempre avversata dall'uomo. In un'assurda legge che regolamentava la caccia, fu inclusa nella lista dei "nocivi" e come tale perseguitata con ogni mezzo: caccia, tagliole, cappi, bocconi avvelenati. Un'idiozia che si è perpetrata per anni prima di evolversi positivamente. Nonostante tutto la volpe è ancora presente anche nel nostro territorio. A tutt'oggi, la sua presenza, per alcune persone, è mal tollerata. Per far breccia in un'opinione pubblica alquanto distratta sulle problematiche ambientali, si è fatta circolare la notizia che le volpi presenti siano troppe, e che sedicenti "verdi" (che siano dei marziani?), le liberino in continuazione. Meschine congetture per celare il vuoto culturale che c'è nelle loro argomentazioni. Se si avesse la mente sgombra da pregiudizi e si riuscisse ad articolare un ragionamento razionale, emergerebbe che "oggi" non ci sono volpi più di "ieri", bensì tante quante un determinato territorio è in grado di procurar loro l'alimentazione, nemmeno una di più. Considerando la continua rarefazione delle aree boscate, i campi nudi a perdita d'occhio, dove nessun selvatico si può nascondere, lascio al lettore trarre la conclusione.

La volpe

La volpe ® Microchip srl 2002 nautilaus