Presentazione
Nel dicembre del 1978 il Museo del Duomo ha ospitato per alcuni giorni una mostra di dipinti e ceramiche di Pino Grioni, che in quello stesso anno aveva ottenuto il premio "La Madonnina". Lombardo di origine (è nato nel '32 a Castiglione d'Adda) e operante di preferenza a Milano, Grioni si è fatto conoscere da una quindicina di anni con una lunga serie di mostre personali e collettive, sia in italia sia all'estero, conseguendo anche, in occasione di esse, riconoscimenti assai numerosi. Nelle opere ultimamente realizzate e in buona parte frutto di viaggi nel Medio Oriente, in Russia, nell'America latina, colpisce a prima vista il coerente possesso di una originale cifra figurativa: in un gioco nitido e luminoso di piani cromatici si deiineano figure umane semplificate a modo di manichini o birilli. forme di animali e di piante, simboli astrologici, immagini anch'esse fantasiosamente sintetizzete di paesaggi e architetture. A volte il linguaggio di Grioni si carica di intenzioni significati religiosi, come nei due grandi pannelli della chiesa milanese di San Nicolao de la Flue, raffiguranti la Via Crucis e la Nuova Gerusalemme dell'Apocalisse giovannea. Per la verità analoghi interessi si erano gia manifestati in una precedente fase dell'artista, allorchè quadri sui temi della Genesi e della Crocifissione si alternavano ad altri dedicati, con maggior frequenza, ai problemi della sofferenza dell'inquietudine e della miseria nel mondo attuale con rappresentazioni anche tese e violente di profughi ed emarginati, vittime della fame e dei pregiudizi razziali. Col tempo però la pittura di Grioni si è in ogni senso schiarita. Come nelle opere di soggetto profano i manichini hanno perso la loro amara incomunicabilità "metafisica" per incontrarsi e dialogare serenamente tra loro e con la natura, cosi nella grande Via Crucis per San Nicolao de la Flue quelle stesse sigle formali appaiono immesse in una continuita ritmica e narrativa; e anche qui sul dolore e sull'angoscia vince la speranza.

GIAN ALBERTO DELL'ACQUA

© MICROCHIP srl 2000 - 2003