C.R.E.A. di Lodi C.R.E.A. di Lodi
C.R.E.A. di Lodi

Deputati lodigiani al parlamento italiano


ANNO 7 - N. 6 (Versione web - anno 4 n.6) NUOVA SERIE DICEMBRE 2003

RICORDANDO MARIO BECCARIA,
DEPUTATO DEL LODIGIANO AL PARLAMENTO ITALIANO


L'onorevole Mario Beccaria,
morto il 22 novembre
Senz'altro Mario Beccaria è stato il più lodigiano dei Deputati lodigiani. La sua azione politica ed amministrativa, oltre che santangiolina, ha spaziato nel Lodigiano e, benché da sempre nella Democrazia Cristiana, ha coltivato lealmente rapporti con ogni filone politico, ciò anche alla Camera dei Deputati, onde conseguire finalità di bene comune.
Noi, di altra generazione, conosciamo solo per sentito dire la sua vita di militare prima e di partigiano poi. E' in queste circostanze che avrà rapporti con Enrico Mattei dal quale otterrà aiuto, specie per dare lavoro e per installare la rete comunale per la distribuzione del metano in S. Angelo, uno dei primi comuni.
La sua attività politica inizia nel dopo guerra nella Democrazia Cristiana locale.
Corroborante la sua presenza nella Segreteria D.C. con la formazione del Gruppo Giovanile e del Centro Studi "De Gasperi", dal quale si svilupperanno gli elementi per la dichiarazione di zona economicamente depressa di S. Angelo.
Conseguente fu il sorgere della Zona Industriale di Castiraga Vidardo, che per un ventennio ebbe importanza nello sviluppo economico locale.

In questo periodo Beccaria fu Segretario DC di Zona e lavorò in sintonia con l'on. Camillo Ripamonti per il quale si avviò in S. Angelo la costruzione del Villaggio Pilota (uno dei primi in Italia), mentre sindaco era il dr. Gino Pasetti.
Dal 1960 al 1964 guidò come Sindaco l'Amministrazione comunale di S. Angelo.
Seguì con impegno la presenza della Zona nel Consorzio Provinciale per l'Acqua Potabile e nel Consorzio Provinciale Strade Comunali.
Importante in quel periodo la costruzione del 1° lotto della scuola media in S. Rocco che completò così le infrastrutture scolastiche del Borgo.
Successivamente venne eletto nel Consiglio Provinciale di Milano. Accanto all'attività amministrativa, cui si dedicò per i vari paesi del Lodigiano, è doveroso ricordare il suo impegno per la costruzione della nuova strada provinciale Melegnano-Mairano e la San Martino-Castiglione d'Adda.
In quella istituzione, notevole fu il suo apporto per la trasmissione di deleghe amministrative dalla Provincia di Milano al Lodigiano, per il quale si stava elaborando la costituzione del Consorzio del Lodigiano, in attesa del passaggio a Provincia.
Beccaria fu il primo Presidente del Consorzio.
Infine Mario Beccaria fu eletto Deputato al Parlamento Italiano.
Per due legislature occupò tale carica, svolgendo questo incarico nel solco politico tracciato dall'on. Giovanni MARCORA .
Qui non dimentichiamo l'apporto dato per la costruzione del nuovo Ospedale Delmati in S. Angelo.
Ripercorrere la vita dell'On. MARIO BECCARIA richiederebbe, e ciò sarebbe giusto oltre che utile storicamente, indagare e scrivere la storia della Democrazia Cristiana Lodigiana, con excursus milanese ed italiano.
La vita politica di Mario Beccarla è stata incentrata sui principi cristiani di solidarietà e di impegno democratico, col concorso di tenacia e coraggio nelle proprie azioni.
La compiutezza di un itinerario di vita, va valutato scorrendo la storia delle esperienze dinamicamente percorse, quindi mai viste ad un traguardo statico, ma direttamente o indirettamente rivolte ad un fine sempre in divenire, che in questo divenire perde le scorie della finitezza umana e acquista la luce del nuovo giorno.

Ferrari dr. Giuseppe