DALL’UNIMA AL MONDO

19/03/2004

II° GIORNATA MONDIALE DELLA MARIONETTA
(Prima parte)
Durante il XVIII° congresso dell’UNIMA che ebbe luogo nel 2000 a Magdeburg, Djavad Zolfagari a nome del Centro Nazionale Iraniano dell’Unima, propose l’istituzione della Giornata Mondiale della Marionetta. Questa proposta fu scelta all’unanimità.

Il 21 marzo è stato perché corrisponde al primo giorno della primavera (nell’emisfero Nord), ma soprattutto perché è il giorno dove il clima è mite in quasi tutto il mondo favorendo i festeggiamenti sotto tutte le latitudine e longitudine.
La Giornata Mondiale della Marionetta vuole affermare gli obbiettivi dell’UNIMA, il suo attaccamento alla pace, alla solidarietà e al progresso dell’umanità in uno spirito di scambio e condivisione tra le culture e le civilizzazioni.
La giornata è l’occasione per rivestire un abito di festa e per focalizzare l’attenzione della comunità artistica internazionale, di tutte le istituzioni e un largo pubblico sulla marionetta e il burattino, la sua creatività e i suoi creatori.
che deve unire tutti quelli che amano i burattini, le marionette e le centinaia di tecniche. In questa giornata non si celebra solo chi vive di quest’arte, ma tutti quelli che agiscono con e per essa, comprendendo anche chi semplicemente va con piacere a uno spettacolo. Il 21 marzo è dunque il giorno della primavera delle marionette, di tutte le marionette, da quelle che ballano sui palchi più prestigiosi a quelle realizzate per offrire semplicemente un momento di gioia.

Nel 2003, il grande scenografo italiano Emanuele Luzzati ci aveva fatto l’onore di redigere e firmare il primo messaggio nazionale. Quest’anno è il celebre fotografo specialista della foto di teatro Maurizio Buscarono.
Ognuno a modo suo ci comunica la sua passione per i burattini e il teatro d’animazione oggetti.

Per l’Italia, la II° Giornata Mondiale viene celebrata ufficialmente con spettacoli, mostre, presentazione di libri ed altri eventi a Campi Bisanzio (FI).

A tutti Buona Festa.

Albert Bagno