Charleville 2011 - Woyzeck molto nero dell'Handspring Puppet!

19/09/2011

 

Non è un caso se l’apertura del festival è stata affidata alla compagnie sud africana Handspring Puppet che si conferma una delle più originali ed interessanti al mondo. Con “Woyzeck on the highved” essa ha proposto una superba versione del celebre lavoro Woyzeck di Buchner. In questo caso siamo davanti ad una  riattualizzazione significativa del testo che è collocato nel Sud Africa degli anni cinquanta.

L’Handspring Puppet è stata fondata nel 1981 da Basil Jones, Adrian Kohler, Jill Joubert e Jon Weinberg. Da anni la compagnia gode della collaborazione del famoso artista multimediale William Kentridge che non esita a mescolare insieme vari strumenti della comunicazione moderna. Di fatto uno degli elementi originali dello spettacolo è che la scenografia che un cartone animato particolarmente curato che offre un senso di profondità come raramente si vede in un teatro di marionette. Le marionette in scena sono delle “tige” e sono servite splendidamente da una manipolazione e da una recitazione curata ed elegante. Anche se il fondo della storia è lugubre a piacere i gioco potente ed equilibrato tra gli attori, i pupazzi e le immagini in movimento. Da vedere e rivedere!

 

Albert Bagno