IL GEROLAMO PER LE MARIONETTE!

20/01/2004

Il teatro Gerolamo fa parte della tradizione della cultura milanese. Dopo essere stato dichiarato nel 1956 monumento nazionale ed essere stato chiuso nel 1983 per motivi di sicurezza quella che da più parti è ritenuto il tempio delle marionette probabilmente risorgerà. Si tratta dell’unica sala in Europa ad essere stata concepita appositamente per le marionette. La pianta ha la particolarità di riprodurre in piccolo quella della Scala. Dal 1906, i quattro fratelli Colla, componenti dell’omonima compagnia di marionette, hanno allestito i propri spettacoli in questo storico locale. Fino a quando, nel 1956, sono stati costretti a trovare una sistemazione alternativa . «Quando nel 1956 ci pervenne la notizia, peraltro falsa, che lo stabile sarebbe stato abbattuto – racconta Eugenio Monti Colla - abbandonammo il teatro con un trasloco che quanto a dimensioni non aveva nulla da invidiare al corteo dell’Aida. Vi tornai nel 1992 e constatai che il teatro versava ancora in discrete condizioni. C’è solo da mettere tutto a norma». Attuale proprietaria dello stabile è l’Immobiliare sanitaria Ceschina che, secondo Monti Colla, «è intenzionata a trasformare il teatro in un centro culturale polifunzionale». Sottraendo così la struttura dalla sua naturale funzione di palcoscenico per le marionette. La Ceschina ha rifiutato un’offerta della Pirelli che avrebbe voluto restaurare lo stabile e darlo in gestione ai Colla. Il sogno di Colla - dare un tetto a «tutte quelle compagnie di burattini che non riescono a trovare un palco su cui esibirsi» - è destinato ad aspettare ancora.

Noi dell’Unima possiamo solo sostenere Eugenio Monti Colla e la sua Compagnia in quello che noi giudichiamo giuste rivendicazioni nei confronti di un luogo, che può diventare quello che vorranno i proprietari, ma che è indissolubilmente legato alla cultura delle marionette non solo milanese ma mondiale.

Albert Bagno