LE MARIONETTE RESTANO AL PICCOLO DI MILANO

20/01/2004

La stagione della Compagnia Carlo Colla, per quest’anno sono tre gli allestimenti in programma al Piccolo di Milano. «Cose ghiotte e chicche del repertorio», precisa Colla. Si è partito il 2 dicembre con Il Guarany, opera del compositore brasiliano Carlo Gomes, rappresentata per la prima volta alla Scala il 19 marzo 1870. Ripresa nel 1908 dalla compagnia Colla, venne messa in scena fino al 1938, anno delle leggi razziali. La conclusione - un matrimonio misto - non era infatti più politicamente corretta. «Il Guarany – prosegue Monti Colla – è un’opera avvincente e si occupa di un tema, il colonialismo portoghese in America Latina, estraneo al mondo delle marionette». 

Dal 23 dicembre al 2 gennaio è stato, il turno di un classico, Cenerentola, «una fiaba godibilissima, per adulti e bambini». Con 240 marionette impiegate, i costumi restaurati del 1924, le scene dipinte nel 1906 da Francesco Bosso, pittore del Duomo di Vercelli, Cenerentola è uno dei grandi spettacoli della Carlo Colla. Infine, dal 14 al 18 aprile, un debutto mondiale, Alì Babà. Ispirandosi alla storia delle "Mille e una notte", Monti Colla ha smussato «i particolari più macabri, le morti violente, gli omicidi con una vena più lieve e ironica, assente nell’originale ma più pertinente al mondo delle marionette». Che, anche senza "casa", sanno offrire uno spettacolo affascinante. 
L’articolo è disponibile su: 
http://www2.unicatt.it/unicatt/seed/mag_gestion_cattnews.vedi_notizia?id_cattnewsT=2504

Albert Bagno