MINACCIA EDILIZIA SU CERVIA

20/01/2004

Un giorno o l’altro, che è appassionato del teatro di figura è passato, o come pubblico o come compagnia a Cervia per partecipare al decennale festival internazionale Arrivano Dal Mare, e a potuto ammirare la bellissima struttura del Magazzino del Sale. Oggi davanti a questa storica struttura il comune intende dare il permesso di costruire un gigantesco centro commerciale. L’idea sembra alquanto incongrua, Ma! Va a sapere… 
L´area dei Magazzeni e della Torre S.Michele è, assieme al Quadrilatero e al Borgo Marina il nucleo storico più antico della città, una delle più originali realtà urbanistiche dell´intera costa adriatica. Questo "tesoro" è un patrimonio, storico e architettonico insostituibile. E´ anche una straordinaria riserva per l´identità economica, turistica e culturale del territorio. Italiani ed europei continueranno a scegliere Cervia non per un Centro Commerciale in più, ma per la capacità che avrà la città di valorizzare al meglio la sua offerta: il verde e le pinete, il comparto delle Saline, il Centro Storico, i viali novecenteschi, la spiaggia, il mare pulito, la struttura alberghiera, i servizi, una viabilità adeguata, la rete commerciale, le attività culturali e di intrattenimento.

Il Consiglio Comunale di Cervia è chiamato, giovedì 22 gennaio, ad approvare una proposta della Giunta che stravolgerà l´uso del Magazzeno del Sale Darsena e modificherà profondamente il destino dell´intera area. La Giunta intende concedere lo sfruttamento del Magazzeno per 47 anni un
gruppo privato che lo trasformerà in modo irreversibile in un Centro Commerciale.
Il progetto prevede bar, ristoranti, negozi, boutique, self-service, punti vendita di motoscafi, drugstore, parrucchiera, fiorista, farmacia, edicola, ecc.
Vi segnaliamo che un folto gruppo di persone, artisti, artigiani ed altri, hanno promosso una petizione per dire: “NO A UN CENTRO COMMERCIALE NEL MAGAZZENO DEL SALE”, per fosse interessato vi segnaliamo che può aderire a tale massiccia raccolta di firme 
invia la tua adesione all'appello a:freemagazzeno04@libero.it dove si può inserire il suo proprio nome, cognome, professione e città.

Albert Bagno