PROPOSTE PER L’ ESTATE 2004 –1

13/04/2004

Cominciano ad arrivare le proposte di spettacoli disponibili per l’estate, e noi mettiamo a disposizione il nostro spazio al servizio delle compagnie che vogliono promuovere le loro attività con e per i burattini, marionette e pupi.

La Grande Prova di Pesciolino Azzurro
Scritto e diretto da Francesco Fazio e liberamente tratto dall’omonimo racconto di Alessandro Gigli.
Pesciolino Azzurro ha deciso. Vuole partire per il Grande Oceano. Vuole partecipare al grande concorso di San Saragon, indetto dal Re Saragon: chi vincerà potrà sposare la bellissima Principesciolina Priscilla.Ma …
Una fiaba marina che ripropone tutti gli ingredienti delle fiabe tradizionali, narrata attraverso la magia dei pupazzi in musica, i muppets, che renderanno il gioco teatrale interattivo e trascinante anche grazie alle musiche che lo accompagnano. Lo spettacolo, adatto al pubblico di tutte le età per la carica comica e la tecnica dei pupazzi in musica.
Lo spettacolo collaudatissimo, è stato rappresentato in numerose scuole e teatri della Sicilia Orientale nella stagione invernale 2003-2004 .

COLAPESCE
Leggenda mediterranea di un bambino che visse in fondo al mare. Prodotto dal Teatro Manomagia con la regia di Francesco Fazio.
Nicola, detto Cola, era un bambino che viveva in un paese in riva al mare, per questo era sempre intento a giocare tra gli scogli in cerca di granchi e molluschi, e in acqua, divertendosi a nuotare e a rincorrere i piccoli pesci.
Un giorno sua madre, non potendone più di chiamarlo e non ricevere risposta, gli mandò una maledizione : “che tu possa diventare pesce”, e il giovane si trasformò metà uomo e metà pesce…..
La leggenda di un giovane, metà uomo e metà pesce, è riportata da testimonianze popolari e letterarie in quasi tutti i paesi del mediterraneo. Dalla Grecia alla Spagna, dalle Puglie al Golfo di Napoli, passando per la Sicilia fino alle coste del nord Africa, si narra di questo giovane dalle prodigiose qualità e abilità nautiche. Si racconta che, spintosi fino alla foce del fiume Giordano, Colapesce scoprì un mare tranquillissimo dove i pesci non invecchiavano, non si mangiavano gli uni con gli altri e non morivano mai. La leggenda riportata in versioni diverse persino dai poeti dell’antichità, tra cui Ovidio, Erodoto, Omero, ha un forte legame con le tradizioni e la storia del popolo del sud, ed in particolare della Sicilia. Il destino dell’uomo è legato alla speranza che Colapesce regga la colonna più debole delle tre che sostengono la Sicilia sul mare, metafora del rapporto dell’uomo con il mare e la sua identità.
Per informazioni: Teatro Manomagia
Via Salvatore Pasola 15 – 95125 Catania
Tel 095 509561 begin_of_the_skype_highlighting              095 509561      end_of_the_skype_highlighting – fax 095 509867
Manomagia@tin.it

Albert Bagno