SORTINO 2003 - 4 Se Ubu fa un giro nel teatro dei pupi

30/10/2003

L’Associazione Culturale “Don Ignazio Pugliesi” di Sortino è qualche cosa di raro e di fantastico nel panorama dei pupi. Prima perché è un teatro amatore, costituito da persona che ogni giorno dopo il lavoro, prova e riprova e riesce a fare nascere opere di valore. Secondo perché spettacolo dopo spettacolo osa rimettersi in gioco e proporre innovazioni nella tradizione.
Quest’anno in collaborazione con la Scuola Teatro d’Arte di Ragusa, l’Associazione ha presentato in prima assoluta “La gran giornata di Orlando e Rinaldo” con la regia di Gianni Battaglia. Il testo di Luigi Frasca era nato per attori che dovevano fare i pupi, e grazie a questa bella collaborazione, i pupi sono lì “in legno ed armature” (stavo per dire in carne ed ossa). Il filo conduttore dello spettacolo è: Rinaldo e Orlando diventano rivale in amore per la bella Angelica che sceglie di partire con un altro paladino. Introdurre delle novità nel teatro dei pupi è sempre una cosa impegnativa, il pubblico esperto in epica siciliana, non è facilmente disponibile a esercizi di stile, eppure l’esperimento funziona, anche grazie ad una buona dosa d’assurdo e di “filologia Ubuesca” (alla Alfred Jarry) che serpeggia in tutto lo spettacolo. La chicca è quando sul finire Orlando e Rinaldo decidono dopo una buona mangiata di andare a “farsi qualche saraceni”, ed ecco che si strizza l’occhio ad Asterix ed Obelix; che fosse un saluto a Uderzo e Gossigny i papa dei questi galli? Una parte importante l’ha il narratore, ma più ancora il musicista che in diretta ci propone dei momenti di vero virtuosismo musicale: Divertimento assicurato.

Albert Bagno