VIII edizione del Festival Marionette & Burattini di Parma

03/12/2003

L'VIII edizione del Festival Marionette & Burattini di Parma ha avuto luogo durante l’estate 2003 alla Pergola della Corale Verdi di Parma. Grazie all’amico Spinelli veniamo a sapere che il programma è stato originale e molto ricco.
Durante il festival “I Pupi di Stac” hanno presentato un'autentica chicca: "Il Drago dalle sette teste", uno spettacolo che ha ottenuto il Primo premio della Critica e del Pubblico al Festival Luglio Bambino 2001. La Compagnia creata da Carlo Staccioli a Firenze, nel 1946, e ora affidata alle cure di Enrico Spinelli che coordina la compagnia di animatori composta da Laura Spinelli, Beatrice Carlucci, Giulio Casati e Gerardo Spinelli, La storia del "Drago dalle sette teste" narra le movimentate avventure, attinte dalle antiche fiabe popolari toscane, di un giovane pescatore, Gianni, che trova impigliato nella propria rete un pesce magico. La creatura, dotata di straordinari poteri, in cambio della salvezza dona al ragazzo una conchiglia, una spada arrugginita e un compagno fedele, il cane Carlino che, nel corso della vicenda, gli verranno in aiuto e lo salveranno da pericoli e tranelli. Così, grazie agli strani doni ricevuti dal pesciolino fatato, il giovane pescatore riuscirà a liberare il reame da un terribile drago. Ma quando il trionfo e la mano della principessa sono ormai conquistati. ecco l'ultima, inattesa difficoltà! Lo spettacolo, diretto da Giulio Casati su testi e musiche di Enrico Spinelli, con scene di Massimo Mattioli, si avvale delle "interpretazioni" di Enrico e Laura Spinelli a dar voce e anima ai "Pupi di Stac" (il Drago è opera di Roberta Socci, mentre i pupazzi e le fotografie di Martina della Valle). Mantenendo inalterata la linea teatrale originaria, i "Pupi di Stac" sono protagonisti di un'intensa attività a Firenze e in Toscana, che comprende una stagione teatrale, varie rassegne, festivals, tournées all'estero, e inoltre animazioni didattiche e di laboratorio.
Il "Festival Marionette & Burattini" di Parma organizzato dall'Assessorato alle Attività Culturali e Teatrali del Comune di Parma, dalla Fondazione Monte di Parma, dalla Corale G. Verdi e da Arrivano dal Mare! di Cervia, grazie anche a numerosi altri sponsor come Banca Monte Parma, Barilla, Segea-Gazzetta di Parma e Parmalat. L'edizione di quest'anno intende rendere omaggio a Otello Sarzi, indimenticabile Maestro del Teatro di Figura.
Una tradizione viva più che mai a Parma, dov'è nato il più grande museo a livello nazionale interamente dedicato al poetico mondo degli "attori di legno", il Castello dei Burattini, giustamente intitolato a Giordano Ferrari, geniale capostipite di un'ispirata dinastia di "acchiappasogni". Si
tratta della prima struttura in Italia per numero e varietà di pezzi acquisiti, un patrimonio di 1.500 tra marionette e burattini di grande valore storico, simbolico, ma anche sentimentale.

Albert Bagno