Il mio Burro di Casone

20/07/2012
Cari amici, in questo articolo, voglio insegnarvi il metodo per ottenere un ottimo burro, direttamente nella propria cucina.
Non che nella grande distrubuzione non ce ne siano, ma volete mettere quanto sia più bello mangiare qualcosa prodotto con le proprie mani? Oltre a esser più "sano" e naturale.
Il metodo usato è detto del “casone” o “vecchia maniera”. Nelle fattorie si parte ovviamente dal buon latte crudo, bello grasso, si munge, e si lascia affiorare la panna in maniera naturale. Questo aimè non è alla nostra portata, sopratutto perchè, in commercio, anche il latte intero, ma anche quello "crudo" che si trova alla spina ormai in tutte le città è troppo povero e comunque ha già subito un trattamento.
Di conseguenza utilizzeremo un litro di panna fresca, ogni città a la sua centrale del latte, quaa Bergamo io trovo della lactis.

Tutto quello che vi serve: Panna semplice non zuccherata o da montare o altro (per 500g di burro serve un litro), planetaria o sbattitore elettrico, 10 minuti di pazienza.
Versate la panna nel contenitore della planetaria o in una pirofila di vetro se usate un normale sbattitore elettrico.
Avviate la macchina, inizialmente piano per non lavarvi, poi incrementate la velocità fin quasi al massimo.

Prima si formerà la panna montata, continuate imperterriti, quindi vedrete che si formeranno dei fiocchi di burro, che a sua volta si separeranno dal latticello.

Iniziamo ora la seconda fase, portatevi sopra il lavello, formate con le mani, delle piccole palline di burro, strizzatele bene per far uscire il latticello, infine lavate il burro sotto l'acqua corrente.

Continuate così, pallina, strizzate, lavate, fino a esaurimento del praparato.

Finito! Compattatelo bene nel contanitore, e mettetelo in frigor a rassodare, un'oretta sarà più che sufficente.

 

Il latticello, mi raccomando, non buttatelo, tornerà utile per altre preparazioni.
Potete usare il burro come quello che comprate normalmente, ma il mio consiglio è di usarlo per le preparazioni di dolci, come il pan brioche... oppure di spalmarlo su delle fettine di pane e gustarselo al naturale :)
Ovviamente nulla vi vieta di aromatizzarlo con sale, erbette aromatiche o semplicemente con il miele...
Per qualsiasi dubbio, non esitate a scrivermi.

Mauro Corbetta di Approdo.eu