Arrosto di Prosciutto

27/11/2012

 

Buon inizio settimana, cari amici, e per rallegrarvi, vi propongo questa gusto ricetta. Io adoro fare piatti importanti, la Domenica, un po' per tradizione, un po' perché, in quanto giorno sacro, è giusto festeggiarlo come si deve... ok, mi piace anche mangiare bene ;)

Solitamente non pianifico mai che fare, mi fido del mio caro macellaio, e quando ho visto questa splendida cosca di maiale, non ho potuto resistere. Ricetta semplice, veloce, ed alternativa. Arrosto molto più morbido della lonza, e più saporito, visto che al suo interno ci sta un bell'osso, ha anche il pregio di fare una crosticina squisita, e non richiede legatura :)

Incominciamo!

Tutto quello che vi serve:

1kg di prosciutto (coscia di maiale)

Sale, pepe e rosmarino in abbondanza (volendo ci sta bene anche il timo)

Olio evo

Concedetemi altre due foto su questo splendi pezzo di carne, dono di madre natura (e del fu maiale ;)

Preparate una bella marinata, un'oretta prima, ungendo bene bene il pezzo di carne, poi massaggiatelo con abbondante sale e pepe, e infine copritelo con del rosmarino:

Mentre il prosciutto è a riposo, procedete a preparare il contorno, che farà anche da base per la cottura. Io ho scelto delle patatine novelle... al solito adagiatele sul fondo di una capiente pirofila, e ungetele con abbondante olio evo:

E via di sale e pepe a mulinello :

Per concludere, del buon rosmarino ci sta proprio bene:

Poco prima di infornare, adagiate il prosciutto sopra le patate (mi raccomando che non tocchi il fondo):

Versate la marinata sopra al tutto, che sarebbe uno spreco buttarla ;)

E via in forno, prima preriscaldatelo a 250gradi, poi quando infornate, abbassate a 200gradi. In totale un prosciutto da un kg con l'osso, cuoce in un'ora e mezza.

Dopo tre quarti d'ora, girate l'arrosto e mescolate le patate, mettete sempre la carne sopra alle patate e mai a contatto con la pirofila. Se fosse troppo asciutto (ma non credo proprio) bagnarlo con il suo sughetto :)

Eccolo pronto! Guardate che meraviglia (e non vi dico il profumo!), ora avvolgetelo, per farlo riposare, nella carta stagnola per circa un quarto d'ora:

Se le patatine le volete più croccanti, mentre l'arrosto riposa, mescolatele e mettetele di nuovo in forno, sotto il grill per cinque minuti:

Quando sono belle dorate, scolatele dal grasso di cottura (non troppo che il grasso "le bon" ;) e salatele per bene:

Nel frattempo vedrete, che sarà pronto anche l'arrosto, iniziate, con un bel coltello affilato, a togliere la crosticina :)

Ecco fatto :) potete o servirla a parte, o metterla sotto alla carne :)

Affettare ora la carne, sottile (ma non una velina), girando intorno all'osso :)

Mettete il tutto nella teglia, dove avrete lasciato un leggero velo di sughetto di cottura:

Finito! Il prosciutto arrosto perfetto deve essere così, bello rosa e morbido... e succoso :)

Notare l'osso, io me lo metto a tavole e alla fine con tanta pazienza e molta grazzezza me lo spolpo :)

 

Mauro Corbetta di Approdo.eu