Costoleccio di Maiale

27/11/2012

 

Sembra che il tempo, ed era ora, si sia deciso a peggiorare, va bene il caldo, ma ora si esagera ;)

Cmq, visto che le temperature lo consentono, oggi, ho riaperto le danze ai fornelli, e ci voleva qualcosa di originale, qualcosa di diverso dal solito arrosto :)

Giust'appunto ho trovato, dal mio macellivendolo di fiducia, queste splendide costine ancora tutte attaccate, non è facile trovarle, di solito vengono già confezionate separate. Dato però, che a me le costine così proprio non piacciono, visto che di solito ci sta più osso che cicca, io le preparo così :) risultato garantito, e spettacolare... incominciamo :)

Tutto quello che vi serve:

1kg di costine ancora attaccate
Olio, sale, pepe, rosmarino e timo quanto basta
1 limone bello grosso

 

 

Un'ora prima tiriamo fuori dal frigor il nostro costoleccio, e prepariamo questa marinata:

Ungiamo bene i pezzi di carne, meglio se con un ottimo olio dal gusto intenso:

 

Cospargiamo di sale (scusate la posa da santone, ma se vuncio mia Moglie mi lincia ;) :

E poi timo, che deve essere abbondante:

Infine una bella spolverata di rosmarino:

Mettiamoli un una teglia a riposare, e sopra ci mettiamo il limone a fette:

E bon ;) quando e passata un'oretta, accendiamo il forno a 200 gradi, sul ripiano più basso, ci mettiamo la leccarda con dentro un dito d'acqua, che servirà a raccogliere il grasso che cola:

Sopra ci mettiamo la griglia, stendete della carda da forno o analogo:

E via, mezzora da una parte, mezzora girate dall'altra ;)

Finita la cottura, avvolgete il costoleccio nella stagnola, insieme alle fettine di limone, lasciate riposare un quarto d'ora :)

Step finale: aprite i cartocci (anche a tavola se avete ospiti, sentirete che profumo), e con un buon coltello dividetele :)

Buon Appetito ;)

Se non capite quanto son belle cicciose, guardate qua ;)

Mauro Corbetta di Approdo.eu