Fifa International Soccer

03/09/2010

Si sono da poco conclusi i mondiali FIFA Sudafrica 2010 con il trionfo della Spagna che ha messo la sua prima firma nell’albo delle nazionali vincitrici. Tornando indietro di quasi due decenni, nel 1993 Electronic Arts appose il suo marchio su quello che è poi diventato uno dei “brand” calcistici più importanti nel mondo dei videogiochi: Fifa International Soccer.

 

UN ALTRO PUNTO DI VISTA

Abituati a visuali dall’alto o laterali, Fifa International Soccer si fece subito notare per la prospettiva isometrica che donava un impatto estetico più realistico e una maggiore ampiezza all’area di gioco. Electronic Arts ha però svolto un ottimo lavoro anche nel campo delle animazioni con movimenti fluidi e più in generale una grafica che si adatta egregiamente alle capacità delle console che hanno ospitato il titolo in esame.

Fifa International Soccer appare in origine su Sega Mega Drive (versione provata) e, visto il successo ottenuto, fu adattato per Game Boy, Game Gear, PC, Amiga, Super Nintendo e Sega Mega-CD (quest’ultima vede l’aggiunta di alcuni filmati in Full Motion Video).

Particolarmente interessante anche la versione 3DO che sfrutta le potenzialità della macchina per dare dinamicità alla telecamera e offrire diverse prospettive.

COME ALLO STADIO

Altra caratteristica introdotta da Electronic Arts è l’uso di cori da stadio campionati che aumentano o diminuiscono di intensità a seconda di dove si svolge l’azione (centrocampo o area di rigore) e che, almeno dal punto di vista sonoro, ci danno l’impressione di assistere effettivamente a una partita di alto livello.

Emanuele Cabrini di gamesearch.it
Leggi l'articolo originale su www.gamesearch.it