Metal Slug: Super Vehicle 001

05/10/2010

La seconda metà degli anni ‘90 segnò la lenta e purtroppo inevitabile dipartita della grafica bidimensionale a favore delle nuove console (prima fra tutte la Playstation di Sony) che puntavano sulla capacità di elaborare poligoni per dar vita a mondi tridimensionali.

Nonostante questo la Nazca Corporation si mantenne ancorata alla tradizione e nel 1996 diede vita a Metal Slug: Super Vehicle 001, uno shooter a scorrimento laterale e a tema militare, ricco di humor e soprattutto completamente in 2D.

UNO SPECIALE CARRO ARMATO

Un Metal Slug altro non è che un potentissimo carro armato ideato nel 2026 dall’ Esercito Regolare per placare l‘inarrestabile ascesa della Ribellione, un gruppo terroristico volto a trasformare il governo mondiale in una struttura controllata dai militari. Come spesso accade le cose non vanno per il verso giusto e la guerra infuria per due anni, fino a quando nel 2028 le forze della Ribellione catturano gran parte delle casse contenenti i preziosi Metal Slug.

Privato delle sue preziose armi, all’Esercito Regolare non che resta che aggrapparsi a un ultimo disperato tentativo: affidare al Tenente Marco Rossi e al Capitano Tarma Roving (quest’ultimo disponibile qualora si giochi in compagnia di un amico) il difficile compito di recuperare i veicoli rubati e usarli per annientare gli avversari.

C’E’ SEMPRE QUALCOSA DA SCOPRIRE

Sveliamo subito che il lavoro grafico svolto dagli sviluppatori è davvero eccezionale. Anche se cronologicamente Metal Slug: Super Vehicle 001 è collocato nel futuro, il design degli ottimi sfondi e degli sprites a video è chiaramente ispirato al passato, più o meno riconducibile al periodo del Secondo Conflitto Mondiale.

Nazca Corporation si è comunque sbizzarrita dando vita a personaggi e mezzi originali e simpatici, estremamente curati nei particolari e dotati di animazioni fluide realizzate a mano.

Quello che più ci stupisce è che ancora oggi, a distanza di numerosi anni, ogniqualvolta si fa una partita a Metal Slug si resta affascinati dall’aspetto estetico e si scoprono nuovi dettagli che sottolineano la grande attenzione riposta nel dar vita a un universo grottesco e irresistibilmente demenziale: il masticare la cicca del nostro alter-ego, un soldato che cerca riparo in un gabinetto o che prende il sole sulla nave mentre infuria la battaglia, gli ostaggi paffuti che una volta liberati fuggono saltellando allegramente, sono solo un piccolo esempio dei tanti elementi che contribuiscono a mantenere alto lo humor, vero protagonista di questo gioco.

Decisamente azzeccato anche il comparto audio: le musiche a tema militare e gli effetti sonori (grida, esplosioni, spari e altro ancora) si intonano perfettamente con l’azione incalzante.

"GO HOME TO YOUR MOMMY!"

Una volta scesi in campo saremo attaccati da ondate di soldati e mezzi armati ma per fortuna dalla nostra parte avremo non solo un sistema di controllo semplice e immediato, ma anche un arsenale degno di un film di azione hollywoodiano: lanciamissili, mitragliatrici, bombe a mano, fucili, lanciafiamme e alcuni Metal Slug saranno generosamente disponibili in tutti i livelli.

Non dobbiamo però dimenticare che Super Vehicle 001 è stato pensato per le sale giochi e quindi ben presto ci troveremo di fronte a una difficoltà molto elevata; infatti se superare i primi due livelli è abbastanza fattibile, arrivare in fondo all’avventura senza usufruire di numerosi “continua” è un impresa praticamente impossibile.

Emanuele Cabrini di gamesearch.it
Leggi l'articolo originale su www.gamesearch.it