Final Fantasy XII

16/03/2012

Dopo il successo del decimo episodio e la parentesi online dell’undicesimo, le aspettative riposte in Final Fantasy XII erano molto alte; siamo nel 2006, l‘uscita della nuova console HD di Sony è imminente, e dunque, l’intero popolo videoludico si aspetta da Square Enix il canto del cigno dell’amata PlayStation 2.

IVALICE

Come ci si poteva aspettare, la trama di Final Fantasy XII è lunga, appassionante ma anche molto complessa (tra le più intricate della serie). Teatro di questo capitolo è Ivalice, un mondo che abbiamo gia avuto modo di visitare in Final Fantasy Tactics Advance (pubblicato nel 2003 per Nintendo Game Boy Advance). Questa volta però, viste le potenzialità della console Sony, ci troviamo immersi in un mondo molto più vasto, dove il potente impero oppressore di Arcadia è impegnato ad espandere il proprio dominio.

Protagonista di questa magica avventura è Vaan, un ladruncolo di Rabanastre, capitale di Dalmasca, un piccolo regno che, per la sua posizione geografica, si è trovato coinvolto nelle mire espansionistiche dell’Impero. Vaan considera Arcadia responsabile della morte del fratello, e il suo sogno è diventare un’aviopirata al comando di una nave volante, per vivere libero di andare in ogni dove, senza leggi e, qualora si presentasse l’occasione, mettere i bastoni tra le ruote all’impero.

Senza ovviamente svelare nulla della trama, il nostro eroe incontrerà presto la principessa Ashe, creduta morta in seguito all’invasione di Dalmasca; a quel punto intraprenderà un viaggio lunghissimo verso luoghi lontani, in compagnia di amici nelle cui mani si trova il destino di un’intera nazione.

La cura riposta nel dar vita a Ivalice indica quanto Square Enix fosse ormai a conoscenza di tutti i segreti dell’hardaware della console a 128 bit di Sony; con Final Fantasy XII la PlayStation 2 raggiunge infatti il suo apice grafico e sonoro: ambienti maestosi, tridimensionali, con un grande senso di profondità e un’incredibile attenzione ai dettagli, splendidi effetti di luce, personaggi perfettamente animati e ricchi di particolari, per non parlare dei filmati di grande impatto, si combinano ai vari effetti audio e alla splendida colonna sonora orchestrata composta da Hitoshi Sakimoto. Non poteva però mancare la collaborazione con Nobuo Uematsu, che ha ideato il tema principale di Final Fantasy XII intitolato “Kiss Me Goodbye”, cantato da Angela Aki.

Emanuele Cabrini di gamesearch.it
Leggi l'articolo originale su www.gamesearch.it