God Of War

19/04/2010

Il protagonista di God Of War è Kratos, un incredibile guerriero spartano che in punto di morte chiede aiuto ad Ares. Consapovole della forza dell'eroe, il Dio della Guerra non solo gli salva la vita ma gli dona anche due incredibili lame capaci di  eliminare chiunque vi si pari di fronte.

Reso folle e spietato a seguito dell’inganno di Ares, Kratos, grazie alle nuove armi, compie stragi indicibili, ma in un momento di lucidità si aggrappa ad un'impresa propinatagli dagli dei dell'Olimpo: in cambio della redenzione dovrà impossessarsi del Vaso di Pandora e uccidere il Dio della Guerra.

Detta in parole povere la trama di God of War può sembrare la solita minestra riscaldata, ma questa volta gli sviluppatori sono riusciti ad infondere nuova linfa vitale al genere, soprattutto grazie a una regia mozzafiato, un' atmosfera da brivido e numerosi colpi di scena che insieme riescono a mantenere alto il nostro interesse per tutta la durata dell'avventura.

God Of War è l’action in terza persona che ha sancito il ritorno dei quick-time-event (brevi sequenze in cui bisogna premere il “tasto giusto al momento giusto”) oramai dimenticati nell'oblio degli anni '80, ma ora di nuovo sfruttati a dovere con inquadrature che rendono ogni scena epica e quanto mai violenta. Inoltre in God Of War vedremo scorrere fiumi e fiumi di sangue e assisteremo a vari tipi di mutilazioni, decapitazioni e chi più ne ha più ne metta. 

THIS IS SPARTA!

Come già anticipato, Kratos è il classico guerriero spartano: una moltitudine di muscoli e crudeltà abbinata ad una maneggevolezza fuori dal comune che ci permette di muoverci tranquillamente tra orde di nemici sanguinari e incredibili bestie gigantesche che invadono tutti gli ambienti di gioco.

Man mano che proseguiremo nell'avventura gli Dei provvederanno a ricompensare le nostre fatiche, così alle già fedeli lame (sufficienti a polverizzare qualsiasi cosa si muova sullo schermo) si aggiungeranno tutta una serie di magie e poteri tra cui il Fulmine di Zeus, lo Sguardo di Medusa e altro ancora.

Continua...

Mirko Di Pasquale di gamesearch.it
Leggi l'articolo originale su www.gamesearch.it