Final Fantasy IX

06/07/2010

Quello che ci prestiamo ad analizzare è uno dei più controversi capitoli della famosa saga di Final Fantasy.

Final Fantasy IX segna il ritorno alla bellissima grafica “semi-deformed” che è stata tanto amata/odiata dai fans. Infatti, ai tempi della sua comparsa su Playstation, il pubblico si chiese come mai dopo l'ottavo episodio (in cui si era tanto cercato il realismo estetico) si fosse tornati a utilizzare uno stile molto più fumettoso e grottesco.>

Ma evidentemente la Squaresoft aveva fatto bene i propri conti, riuscendo a creare una nuova piccola perla.

UNA PRINCIPESSA IN FUGA

Per quanto riguarda la trama in Final Fantasy IX ritornano i vecchi mondi fiabeschi pieni di maghi, draghi, cavalieri e personaggi particolarissimi, molto lontani dai canoni degli ultimi titoli cyber-punk.

La regina Brahne di Alexandria ha iniziato a servirsi di potenti armi magiche per seminare panico e distruzione nei regni vicini. Sua figlia, la principessa Garnet, fugge dal castello e si unisce a un gruppo di banditi gentiluomini di cui fa parte Gidan, un ladro deciso ad opporsi ai piani di conquista della perfida regina. Ma nel corso delle loro avventure i nostri eroi scopriranno che la minaccia di Brahne nasconde obiettivi ben più sinistri. Per il bene di tutto il pianeta Gidan e suoi amici dovranno porre fine ai soprusi della regina prima che le forze del male possano portare a termine il loro piano.

A MILLE CE N'E' NEL MIO CUORE DI FIABE DA NARRAR...

Il gioco presenta uno stile unico e spettacolare se comparato a molti altri titoli realizzati per la nostra cara vecchia Playstation. Final Fantasy IX può vantare un design artistico e strutturale davvero strabiliante: che sia un ruscello, una nave volante, una foresta o una città, ogni elemento dello scenario trasuda stile da ogni pixel andando così a infondere carisma a questa avventura dal sapore fantastico/medievale.

Anche la mappa risulta ben realizzata e degna di essere osservata ed esplorata in ogni minimo dettaglio.

Meritano un elogio particolare le animazioni dei protagonisti e la sorprendente mimica delle loro espressioni.

RISPOLVERIAMO I NOSTRI TOMI DI MAGIA E AFFILIAMO LE ARMI ARRUGGINITE

Il game-play si presenta come il resoconto dell’ esperienza maturata da Squaresoft nel mondo degli RPG: combattimenti a turni, barre critiche, equipaggiamenti, fusioni, evocazioni, magie, un po' di strategia e tanto, tanto tempo per potenziare i personaggi.

Avremmo voluto vedere il ritorno delle vecchie Materia viste in FFVII ma purtroppo sembra che la Squaresoft non voglia più degnarci di questo piacere.

Come da tradizione sono presenti numerosi minigiochi tutti ben strutturati e realizzati con dovizia nei particolari, da affrontare assolutamente se si vuole ottenere gli oggetti più rari.

Una piccola novità sono gli ETR (eventi in tempo reale) piccoli siparietti che si distaccano dal nostro alter-ego mostrando cosa accade in altri luoghi durante lo svolgimento della storia principale.

Mirko Di Pasquale
Leggi l'articolo originale su www.gamesearch.it