PRIMA PAGINA
CERCA IN NAUTILAUS
ACQUISTI IN RETE

Elenco Aziende - AziendeSubito.it
associazione caccitori

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE PROVINCIALE CACCIATORI LODIGIANI

ART. 1 COSTITUZIONE
E' costituita nel Lodigiano l'associazione Venatoria A.P.C.L, con sede in OSSAGO.

ART. 2 STRUTTURAZIONE
La A.P.C.L. è un'Associazione venatoria autonoma, apartitica e sportiva-democaratica di base, strutturata dai circoli Comunali esistenti nella Provincia di LODI.
Non ha fini di lucro.

ART.3 ADESIONI
Possono aderire all'A.P.C.L. come soci, tutti i cacciatorl muniti di regolare licenza di caccia.
La A.P.C.L. pur mantenendo la sua completa autonomia organizzativa programmatica e ad ministrativa, previo decisione dell'Assemblea generale, potrà aderire ad Associazioni o Istituzioni venatorie che abbiano programmi affini, sia per collaborare, sia per avere la possibilità di inserire propri rappresentanti nei consensi consultivi e deliberativi nella Pubblica Amministrazione Venatoria.

ART. 4 SCOPI DELLA A.P.C.L.
La A.P.C.L. ha per scopo:
La difesa delle tradizioni venatorie compatibili con il territorio agro-faunistico provinciale ;
la difesa dell'onesta ed equilibrata caccia sportiva praticata nel rispetto della natura;
La collaborazione nel campo tecnico ed organizzativo della caccia con gli organi dello Stato, della Regione,e degli Enti Locali. Ciò nel pieno rispetto delle normative vigenti, dell'etica venatoria e dei principi Socio-democratici;
La lotta contro tutte le speculazioni che degradano ed offendono l'onesta caccia della Reglone;
L'organizzazione dei cacciatori e la tutela dei loro legittimi interessi;
Mettere a disposizione dei Soci una valida assicurazione convenzionata alle migliori condizioni di mercato .Ciò per far fronte all'assicurazione obbligatoria R.C.V.T. del cacciatore e infortuni personali.

ART. 5 ORGANI DELLA A.P.C.L.
Sono organi della A.P.C.L.
L'assemblea generale dei soci; - Il Consig1io Direttivo; - Il Presidente; - Il Vice gresidente;
Il Segretario;
Il collegio dei revisori dei conti.

ART.6 ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA DELLA APCL
Partecipano all'Assernblea Generale Ordinaria:
I Segretari dei Circoli Comunali dell' APCL;
I Consiglieri della A.P.C.L.;
Tutti i soci in regola con il tesseramento;
I componenti il collegio dei Revisori dei Conti ;
I Membri componenti il Consiglio Direttivo;
Tutti i cacciatori in possesso di regolare licenza di caccia (questi ultimi non hanno diritto di voto) ;
L'Assemblea Generale Ordinaria della A.P.C.L. è convocata dal Presidente in prima e seconda convocazione una volta all'anno, entro il 10 Aprile, per l'approvazione del bilancio Sociale e delle attivià, svolte. Inoltre Essa stabilisce gli indrizzi e le direttive generali sia in sede sportivo-venatoria che amministrativa.
La convocazione dell'Assemblea Generale Ordinaria avverrà a mezzo Iettera da spedirsi almeno 15 giorni prima della data fissata. L'Assemblea è valida in prima convocazione se presenti la meta piu 1 dei soci.; in seconda convocazione, che puo essere fissata anche nello stesso giorno, trascorso un'ora dalla prima, qualunque sia il numero degli intervenuti.
L'assemblea Generale Ordinaria elegge di volta in volta un proprio Presidente ed il Segretario d'Assemblea.
L'Assemblea Generale Ordinaria della APCL elegge il Presidente. Elegge pure i tre Revisori dei Conti ed i due supplenti.

ART. 7 ASSEMBLEE STRAORDINARIE DELLA A.P.C.L.
Le Assemblee Straordinarie della A.P.C.L. possono essere convocate o dal Presidente della A.P.C.L. o dai Segretari di Circolo (su loro iniziativa) o su richiesta scritta, di almeno 40 soci.
Le lettere di convocazione devono essere spedite almeno sei giorni prima della data fissata.
In ogni convocazione di Assemblea sia Ordinaria che Straordinaria, deve essere ben precisato l'ordine del giorno sul quale si dovrà discutere e delberare.

ART. 8 CONSIGLIO DIRETTIVO
Fanno parte del Consiglio Direttivo:
Il Presidente della A.P.C.L.;
Un Membro per ogni circolo comunale APCL con numero di Soci inferiore a 15;
Due membri per ogni Circolo Comunale'APCL con numero di Soci da 15 a 30; Tre membri per ogni Circolo comunale APCL con numero di Soci da 31 a 60;
Quattro Membri per ogni Circolo Comunale .A.P.C..L. con numero di Soci oltre 160 .
Il Consiglio Direttlvo, eletto nell'Assemblea Generale Orlinaria, eleggerà nel suo seno un vice Presidente.
Il Consiglio Direttivo attua tutte le direttive generali stabilite dall'Assemblea, prende tutti quei provvedimenti utili e necessari allo sviluppo ed al buon funzlonamento della Associazione: ha quindi mansioni amministrative, tecniche, organizzative e propagandistiche.
Il Consiglio Diiettivo dura in carica due anni e tutti i suoi Membri possono essere rieletti.

ART. 9 IL PRESIDENTE DELLA A.P.C.L
Il Presidente della A.P.C.L. è il legale rappresentante dell'Assoclazione ad ogni effetto. Dura in carica due anni e presiede di diritto il Consiglio Direttivo. In caso di sua assenza o impedimento, lo sostituirà il Vice Presidente. In caso di assenza o impedimento anche del Vice Presidente, fungerà da Presidente il Consigliere più anziano di età.
Può essere rieletto.
Il Presidente non può intraprendere alcuna azione o provvedimento se preventivamente non autorizzato dall'Assemblea o dal Consiglio Direttivo, salvo naturalrnente per delle questioni di ordinaria ammininstrazionei.

ART. 10 COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI
Il collegio dei Revisori dei Conti viene eletto a maggioranza semplice dall'Assemblea Generale Ordinaria. Esso è composto di tre Membri effettivi più due supplenti. Dei Revisori effettivi, uno fungerà da Presidente (nomina interna).
Il Collegio dei Revisori dei Conti della A.P.C.L. dura in carica due anni ed i suoi componenti possono essere rieletti.

ART. 11 COSTITUZIONE DEI CIRCOLI COMUNALI
Più cacciatori tesserati alla A.P.C.L. possono, nell'ambito della circoscrizione Cornu nale,oppure nell'ambito della circoscrizlone di due Comuni confinanti, costituire un Circolo Comunale sottoscrivendo il relativo Atto costitutivo.
La costituzione del Circolo Comunale e le relative cariche devono essere ratificate dall'Ufficio di Presidenza della A.P.C.L.
I cacciatori dei Circoli Comunali eleggono un loro Segretarto, un vice Segretario ed un Consiglio. Il Consiglio dei Circoli Cornunali, presieduto dal Segretario e-o dal suo vice, attua le direttive dell'assemblea dei soci. Dura in carica tre anni ed i suoi componenti possono essere rieletti.
Il Consigllo dei Circoli Comunali stabilisce e decide il modo migliore di amrninistrare i loro proventi che possono derivare dal tesseramento o da altre fonti.

ART. 12 ASSEMBLEA DEI CIRCOLI COMUNALI A.P.C.L.
Le Assemblee dei Circoli Comunali sono convocate ogni anno entro il 10 Marzo, dai Segretari di circolo, in caso di indispnibilità dal suo vice, mediante Affissione all'albo della sede locale o,se preferibile, anche con lettera, almeno 7 giorni pr1ma della data stabilita . Hanno diritto a partecipare all'Assemblea dei Circoli Comunali i Soci in regola con il tesseramento. Il Segretario di Circolo, in base al suo potere discrezionale (che mai dovrà essere in contrasto con l'etica sportivo-democratica) puo ammettere tutti i cacciatori in possesso di regolare licenza di caccia. Questi ultimi però non hanno diritto di voto. L'Assemblea dei Circoli Comunali provvederà all'approvazione dei bilanci e delle attività svolte o da svolgere, ed alle elezioni (a maggioranza semplice) dei Segretario di Circolo e di un vice Segretario e dei Consiglieri.

ART. 13 DISPOSIZIONI PATRIMONIALI ED ECONOMICHE
Costituiscono il patrimonio della A.P.C.L. gll avanzi di gestione, i contributi da Enti e Persone e quant'altro può pervenirle a titolo gratuito.
Sulla destinazione del patrimonio è competente la sola Assemblea Generale Ordinaria.

ART.14 CARICHE SOCIALI
Tutte le cariche Sociali della A.P.C.L. sono onorifiche e non retrbuite. Sono rimborsabili le sole spese vive per incarichi e quelle per viaggi e trasferte.

ART. 15 MODIFICA DELLO STATUTO
Il presente Statuto potrà essere modificato dalla maggioranza composta dalla metà più uno dei soci dell'Assemblea Generale Ordinaria. Le richieste di modifica dovranno essere formulate o dal Consiglio Direttivo, o dall'Assemblea.

ART. 16 TESSERA SOCIALE
Il costo della tessera Sociale verrà fissato dal Consiglio Direttivo e approvato dalla Assemblea Generale Ordinaria.
I Segretari dei circoli sono obbligati a consegnare le copie delle assicurazioni associative con le rispettive quote spettanti alla segreteria provinciale entro 30 giorni dal rilascio. La ripartizione delle entrate derivanti dal tesseramento, verrà fatta dal Consiglio Direttivo e approvata dall'assemblea.

ART. 17 EVENTUALE LIQUIDAZIONE DELLA A.P.C.L.
Nel caso di scioglimento della A.P.C.L. l'Assemblea nominerà tre liquidatori determinandone i poteri. Sulla devoluzione del patrimonio netto deciderà la stessa Assemblea.

POLIZZA
ATTIVITA' 2000
SCRIVICI

APCL HOME

Associazione
provinciale cacciatori

Associazione
provinciale cacciatori

.