HOME
CERCA
ACQUISTI

Elenco Aziende - AziendeSubito.it

. associazione di cultura ecologicacentro educazione ambientale fluviale

centro educazione ambientale fluviale

Perché è scomparso il piacere della lentezza?

Dove mai sono finiti i perdigiorno di un tempo?

Dove sono quegli eroi sfaccendati delle canzoni popolari,

quei vagabondi che vanno a zonzo da un mulino all'altro

e dormono sotto le stelle?.


Milan Kundera - "La lentezza"
..

...

le buone idee viaggiano lente...

Homechi siamo le originiper iscriversi dove trovarcicontattaci

Il bradipo per il WWF

La proposta educativa

I nostri progetti

La rassegna stampa

Comunicati

bradipo express

n. 3 - giugno 2003

Sei mesi entusiasmanti---

A gennaio 2003, dopo tanto progettare e fantasticare, abbiamo iniziato
davvero a sviluppare le attività del Bradipo. E a dispetto della lentezza
del nostro simbolo in un lampo ci siamo trovati a giugno arricchiti ed
entusiasti per le iniziative realizzate. In poco meno di sei mesi il Bradipo
ha proposto un cineforum, partecipato ad iniziative di piazza portando con
il WWF le sue animazioni (a Lodivecchio e Lodi), ha costruito un sito
internet, reso un'abitudine il bradipoexpress, ha dato alle stampe la sua
prima iniziativa editoriale e ha finalmente iniziato la sua attività
didattica con incontri a Sant'Angelo e con un coinvolgente progetto stagno
alla scuola elementare di Torrevecchia Pia. Infine ha mosso i primi timidi
passi nelle Oasi di Montorfano e del Parco delle Noci grazie alla preziosa
collaborazione degli amici del WWF Sud Milanese.
Una bella stagione di attività. Un grazie quindi ai nostri soci che per
primi hanno creduto nel progetto, agli Enti che ci hanno concesso preziosi
contributi e alle scuole che ci hanno contattati per sviluppare attività
educative.
Un saluto a tutti. Ci sentiamo a settembre
Ps. Il bradipo non va in vacanza, ma si ritira a meditare sulle prossime
iniziative


La riscoperta delle zone umide---

La scoperta della fauna di pianura è una bella avventura che può durare una
vita. Solo chi non esplora a fondo gli angoli del Lodigiano, del Sud
Milanese, del Pavese, può pensare che sia necessario fare lunghi viaggi in
auto per ammirare mammiferi riservati o uccelli multicolori ed eleganti.
Sempre più sono gli aironi cinerini che planano sulle campagne, ormai
stanziali, complici gli inverni miti e poi le garzette, le gallinelle
d'acqua, i germani, le folaghe. L'ultima scoperta sono le nitticore
osservate in una lanca del Lambro in zona pavese e nel santangiolino.
Sono proprio le zone umide, a volte microscopiche e inaspettate a nascondere
le sorprese migliori. Forse perché sono ancora naturali, poco contaminate
dall'uomo. Per trovarle e raggiungerle basta abbandonare la strada
principale per seguire viottoli di campagna.
Saggiamente il WWF quest'anno, in occasione della giornata delle oasi, ha
recuperato la storica campagna sulle zone umide come punto di passaggio
fondamentale per gli uccelli migratori. I nostri amici del WWF Sud Milano ne
hanno ricreate alcune a Melegnano.
Dovremmo avere cura come ambientalisti di censire questi gioielli e
proteggerli da facili invasioni.


Per i più piccoli---

Il tubificide è uno dei pochi esseri che riesce a sopravvivere nelle acque
del Lambro
Vive infatti in acque povere di ossigeno ed è un indicatore
dell'inquinamento.


Come costruire il "vermicario"---

I lombrichi svolgono in natura un ruolo assai importante: facendo penetrare
le foglie cadute nel terreno, fertilizzano i campi e, scavando gallerie
sotterranee, aerano le radici delle piante.
Per osservare la vita dei lombrichi, è possibile costruire un "vermicario".
Dopo aver fissato due riquadri di vetro o plexiglas ad una cornice in legno,
si riempie la struttura con diversi strati di terra ( sabbia, terriccio da
giardino, torba). A questo punto, una volta bagnato il terriccio, si
potranno inserire i lombrichi, che andranno alimentati con foglie morte ed
erbe, poste sulla superficie del "vermicario".
Dopo aver coperto il contenitore con un panno scuro, per ricreare la stessa
situazione di buio del sottosuolo, si attenderanno alcuni giorni per
iniziare le osservazioni. I lombrichi cominceranno ben presto a scavare le
loro gallerie e i diversi strati di terra si mescoleranno fra loro e con le
foglie.
(Erminia)


Iniziative - Chiude il cineforum---

Sono finalmente in rete i disegni (clicca qui)
prodotti da alcuni bambini dopo la visione di La gabbianella e il gatto, la
proiezione conclusiva del I° cineforum ambientale "ambiente &
altriambienti", realizzata durante tutto il mese di marzo presso la sala
civica di Castiraga Vidardo. Con il volo di Fortunata l'iniziativa si è
chiusa nel modo migliore: la proiezione pomeridiana del "La gabbanella e il
gatto" di Enzo D'Alò, ha ottenuto il risultato di una sala piena di bambini
contenti di avere il cinema a Vidardo.
Durante le altre tre serate avevamo spaziato da occidente ad oriente sulle
tracce di Erin Broncovich, tra gli strampalati personaggi di Gatto nero e
gatto bianco per chiudere con il capolavoro poetico dedicato a Dersu Uzala.
All'anno prossimo.


Appuntamenti---

L'ultima occasione per incontrare il bradipo prima del periodo di
meditazione estiva è nel pomeriggio del 29 giugno 2003 all'Isola Carolina di
Lodi. Parteciperemo infatti all'iniziativa "La tombolata degli animali"
organizzata dal WWF Alto Lodigiano.


Il bradipo
associazione di cultura ecologica
mkuvec@tin.it

inizio pagina

vermicario zona umida