HOME
CERCA
ACQUISTI

Elenco Aziende - AziendeSubito.it

informazioni e news on line
della lombardia

TORNA ALLA HOME PAGE

SCRIVICI

Clicca sui titoli per leggere gli articoli


ANNO 6 - N. 6 (Versione web - anno 3 n.6) NUOVA SERIE DICEMBRE 2002

Natale di solidarietà

Fervono in paese i preparativi per il Natale: le luminarie scintillano nelle principali vie del paese e i negozi addobbati per le feste presentano vetrine irresistibili anche all'occhio del passante più distratto. I grandi centri di vendita e le vie del paese sono percorsi da un via vai di gente che cerca il regalo giusto per gli amici o per i propri cari. La liturgia dello shopping natalizio per molti è cominciata perfino prima di aver intascato la tredicesima.

Ma sarà una festa molto amara e dolorosa questo Natale 2002 per tutte quelle famiglie lodigiane colpite dall'alluvione, che hanno viste devastate case, cascine, animali e terreni. Sono stati rovinosi gli effetti della furia devastatrice dell'Adda che ha fatto andare in rovina case e beni acquistati con enormi sacrifici e, in molti casi, non ancora pagati. I danni arrecati dall'alluvione a Lodi, secondo stime della Prefettura, ammonterebbero all'enorme cifra di 60 milioni di euro. In media ogni casa ha subito danni per 25.000 euro. Il pensiero dell'immane disgrazia capitata ai nostri vicini, come a quelli di tante altre province colpite nelle ultime settimane da altre calamità naturali, renderà questo Natale un po' meno sereno anche per noi. I contributi statali e regionali non saranno sufficienti a riparare tutti i danni prodotti dall'alluvione. Occorrerà che ognuno di noi faccia sentire concretamene la solidarietà dando un piccolo contributo, che se non potrà risolvere tutti i problemi, sarà sicuramente utile ad alleviare le sofferenze di tante famiglie colpite. Facendo lo shopping natalizio ricordiamoci anche di loro: basta una piccola sottoscrizione agli indirizzi che diamo in altra pagina del giornale.

Non meno doloroso sarà questo Natale per i milioni di esseri umani che da anni vivono nel mondo i drammi della fame e della guerra. Ad alleviare queste più lontane sofferenze è rivolta l'opera di molti nostri benemeriti cittadini che hanno scelto di dedicare molta parte delle loro vacanze natalizie per raccogliere fondi che vadano ad aiutare i più deboli e derelitti della terra. Ci limitiamo qui a ricordare la recente apertura della "Bottega del Terzo mondo", dove molte persone dell'associazione locale "Africa Chiama"e di altre associazioni sono impegnate a vendere generi provenienti dai paesi del terzo mondo a prezzi equi e solidali per dare così un piccolo contributo per sostenere le fragili economie dei popoli più poveri della terra. Volontari dell'associazione Amici di Nazareth, con il contributo di molte persone, hanno organizzato la vendita di presepi, il cui ricavato sarà mandata per alleviare le sofferenze della martoriata terra di Palestina, tormentata da anni da una sanguinosa guerra, particolarmente incrudelita in questi ultimi mesi. Altri concittadini, impegnati da tempo con l'Unicef, dedicano molto del loro tempo libero per organizzare il tradizionale banchetto natalizio, presso il quale si possono acquistare piccoli oggetti, il cui ricavato andrà ad aiutare i bambini bisognosi e in sofferenza di tutto il mondo.

Quando usciremo per andare a fare i nostri acquisti natalizi, ricordiamoci anche di loro. Basta un piccolo gesto di solidarietà per alleviare grandi sofferenze vicine e lontane.


Monumento AVIS



Nella cronaca della cerimonia di inaugurazione del Monumento al donatore, in occasione del 50 dell'Avis barasina, pubblicato sul numero precedente de "Il Ponte", avevamo involontariamente omesso di ricordare che la ditta costruttrice è stata la VASI COSTRUZIONI, mentre il cerchio marmoreo raffigurante la vita è stato donato dalla ditta M.G.E. S.r.l MARZAGALLI.Ce ne scusiamo con gli interessati e con i lettori.
a.m.


Messaggi in Bottiglia

"Il Ponte" in Biblioteca

Sono ormai oltre sei anni che a sant'Angelo si stampa "Il Ponte" e si distribuisce in 5.000 copie in tutte le case. Sfogliandone la raccolta, dal primo numero, uscito nel lontano maggio 1996, ad oggi si ha veramente l'impressioni che attraverso la cronaca di piccoli e grandi avvenimenti locali, vi sia raccontato un bel pezzetto della nostra storia più recente.
Ma i cittadini che, per le più svariate ragioni, ne volessero consultare qualche numero degli anni (o solo dei mesi) scorsi, dove potrebbe trovarlo?
Nella Biblioteca comunale - direte voi.
Diamine, volete che l'unico giornale diffuso in tutto il paese da ben sei anni non sia conservato in Biblioteca, magari ben rilegato e forse in più di una copia?
Ebbene no. Cari amici, no. In Biblioteca proprio non c'è.
Ma come è possibile - direte voi - in Biblioteca c'è di tutto, dalle fiabe per bambini ai libri sul Perù, e non c'è il giornale di Sant'Angelo?
Proprio così, cari lettori, il giornale di Sant'Angelo nella nostra Biblioteca non c'è e...per favore, non chiedete a noi perché!

A tutti i nostri lettori
Auguri di
Buon Natale
e felice Anno Nuovo


ALLUVIONE
Adda e Lambro
in piena

IL PONTE Aperta la sottoscrizione per il 2003

Siamo alle soglie del 2003 e IL PONTE sta per entrare nel suo settimo anno di vita. Come ormai tutti sanno, il nostro foglio, ormai giornale cittadino a tutti gli effetti, è nato e vive grazie a un gruppo di persone che vi dedicano gratuitamente il loro tempo e che devono fare non poca fatica per garantirne e per preservarne l'indipendenza e la libertà: non hanno mai chiesto finanziamenti né a partiti né al Comune né ad altre istituzioni. Le risorse necessarie vengono unicamente dal contributo volontario dei santangiolini, che ricevono il giornale gratuitamente a casa, e dalle inserzioni pubblicitarie. Queste sono a malapena sufficienti a pagare le spese vive di stampa e di distribuzione. E' per questo che, anche nel nuovo anno, dobbiamo fare appello ai santangiolini affinché , anche in occasione delle spese natalizie, si ricordino di noi e offrano un contributo finanziario, anche piccolo, per consentire al PONTE di continuare a vivere e a pubblicare notizie sulle tradizioni, sulla storia e sulla vita di Sant'Angelo.

I contributi possono essere versati presso la Libreria Centrale o contattando direttamente i redattori. A tutti verrà rilasciata regolare ricevuta. Facciamo anche appello a tutti gli esercenti affinché contribuiscano con inserzioni pubblicitarie a sostenere il giornale (tel. 0371-90179, ore serali).

La Redazione


Licei a indirizzo
tecnologico e biologico
al "Pandini"


Il "Giudizio Universale"
di Angelo Savarè


Una bottega del
Terzo Mondo



Storie di commercianti
Santangiolini


"Pasqualòn"

DIARIO DI BORDO

Sant'Angelo Calcio
Chi sono gli
Ultras S.Angelo



Associazione Nazionale
Vigili del Fuoco Volontari

Accendi la volontà
Anche tu
Vigile del Fuoco volontario
con noi!
Età dai 18 ai 41 anni. NO obbligo di leva. Si prediligono lavoratori turnisti e studenti.
Gli aspiranti devono essere residenti nei Comuni del distaccamento o limitrofi.
Chiedi di noi troverai nuovi amici, ti aspettiamo
Per informazioni

Distaccamento di Sant'Angelo
Via Mazzini, 106 Tel.0371/90222
Mercoledì dalle 21,00 alle 23,00
Sabato dalle 15,00 alle 18,00

FARMACIE

I turni per i mesi
di
gennaio febbraio


© MICROCHIP srl 2000 - 2002 NAUTILAUS