CHARLEVILLE 19: IL SANGUE DI ILKA

06/10/2003

Chi aveva visto il suo precedente spettacolo sui campi di concentramento, sapeva bene che Ilka Schonbein è l’anima del teatro Meschugge (dei pazzi) di Berlino, essa ci propone un teatro rude aggressivo e forte. Dentro ogni scena Ilka ci da il sangue e “Con il viaggio in inverno” tratto da Franz Schubert e Wilhelm Muller, ci fa a rivisitare una delle opere più popolari della Germania e d’Europa. Più che marionette o burattini assistiamo alla manipolazione di oggetti, vere e proprie sculture che prendono vita una volta che sono rivestiti, in tutto o parzialmente, dall’attrice burattinaia che esalta quello che c’è di macabro nell’azione e nella vita.

Albert Bagno