CHARLEVILLE 30: DON MARCO IN CATTEDRALE

09/10/2003

Come a sua abitudine discretamente è arrivato a Charleville, senza inviti ufficiali, Don Marco Campedelli di Verona è diventato uno dei grandi eventi del festival. Senza niente e grazie all’aiuto di molti (chi ha prestato la baracca – i Burambò - di Foggia, chi il microfono - Don Julien – i fari – un tecnico francese che si chiede ancora cosa li sia successo), lunedì sera con la sola forza della voce di Don Julien abbatte di San Rémi, ecco che duecento persone nella cattedrale vedono ballare i burattini di Don Marco. Dire che è stato un successo è poco dire, applausi a tutto spiano e Gesus là su (ci è sembrato con aria benevola) a guardare che chi si era dilettato nel modo fuori le righe ma rigoroso di trasmettere la buona parola di Don Marco.

Albert Bagno